LA GRICIA

Primo piatto della tradizione romana

Meno rinomata di sua maestà la carbonara e della consorte amatriciana, la gricia è un altro primo tipico della cucina romana e, più in generale, della cucina laziale.

Conosciuta come amatriciana in bianco per l’assenza del sugo di pomodoro, è in realtà più simile ad una cacio e pepe con l’aggiunta di guanciale croccante.

TIP: le sue radici di intrecciano alla storia dei pastori di Amatrice che un tempo lo consumavano come piatto unico quando ancora non si conosceva il pomodoro; per questo la gricia è considerata l’antenata dell’amatriciana.

Gli ingredienti sono quelli della tradizione pastorizia, semplici ma gustosi e nutrienti. Solitamente il condimento a base di pecorino, pepe e guanciale sapientemente bilanciati in modo da formare una deliziosa e saporita cremina, accompagna spaghetti, bucatini e rigatoni, formati di pasta che riescono a catturare questo delizioso sugo.

 
La gricia del Bar del Fico
Foto di Martina
A dirvela tutta, io ho un debole per la gricia: quasi la preferisco alla carbonara, anche se la scelta è ardua!

Se vi trovate nella Capitale, vi consiglio due indirizzi dove potrete mangiare non solo delle gricie “da paura”, come diciamo noi romani, ma tanti altri piatti tradizionali.

BAR DEL FICO
Piazza del fico 26

In pieno centro storico, nel cuore del rione Parione a due passi dal Pantheon e da piazza Navona, questo locale storico offre piatti della tradizione rivisitati, in un ambiente accogliente e dagli interni moderni e colorati.
La loro gricia vi farà rimanere a bocca aperta per il sapiente equilibrio degli ingredienti e per la sua cremosità, unita alla croccantezza delle chips di guanciale!

 
La gricia di Secondo Tradizione
Foto di Martina
SECONDO TRADIZIONE
Via Rialto 39

Il ristorante bistrot nasce dalla volontà di creare un locale dove poter gustare la miglior selezione di materie prime, salumi e formaggi della storica bottega di Via Cipro, nel quartiere Trionfale, a pochi passi dal Vaticano. Qui si assaporano i migliori piatti della tradizione romana in un ambiente informale e dinamico.
La loro gricia è sensazionale perché fatta con gli gnocchi ricci, un tipo di pasta innovativo, nato dal connubio dei classici gnocchi acqua e farina con quelli all’uovo. La loro callosità si sposa perfettamente con il sugo, rendendo ogni boccone un’esperienza sensoriale!

Che altro aggiungere?
Fatemi sapere se vi ho consigliato al meglio!


Nessun commento:

Posta un commento